Aggressioni antifasciste all’Università di Tor Vergata

18 03 2010

Clicca qui per l’intervista a Gianluca Iannone sulle aggressioni antifasciste a Tor Vergata

Roma, 15 mar. (Adnkronos) – La condizione delle popolazioni Karen e tibetana è stata al centro della conferenza ‘Popoli identitarì, organizzata dal Blocco studentesco alla facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli studi di Roma Tor Vergata alla presenza di circa 250 studenti. Al dibattito, introdotto dalla professoressa Maria Clelia Ciciriello per la cattedra di Diritto Internazionale, hanno partecipato tra gli altri Mario Pesucci, respondabile nazionale di Students for a free Tibet e la professoressa Maria Vittoria Cattania vice-presidente della Laogai Research Foundation. «È un grande risultato – così Noah Mancini, responsabile del Blocco Studentesco Tor Vergata in merito all’iniziativa – Essere riusciti a portare l’attenzione di tanti universitari su una tematica così delicata ed importante come quella dell’autodeterminazione dei popoli restituisce all’istituzione universitaria quella che dovrebbe essere la sua dimensione naturale come centro di fermento e dibattito culturale». (Rre/Col/Adnkronos)

Il Senatore accademico accusa i collettivi di sinistra

Roma, 15 mar. (Adnkronos) – «Durante lo svolgimento della conferenza ‘Popoli Identitarì, iniziativa culturale approvata e finanziata dall’Ateneo di Tor Vergata, un gruppo di miltanti del ‘Collettivo Lavori in Corsò ha fatto irruzione nella facoltà aggredendo verbalmente e fisicamente gli studenti che partecipavano attivamente all’iniziativa». A denunciarlo è Sandra Silvestri, senatore accademico dell’Università Tor Vergata e tra i promotori dell’iniziativa che si è tenuta questa mattina alla facoltà di giurisprudenza. «Quanto accaduto oggi è gravissimo e imbarazzante nei confronti degli studenti e dell’immagine stessa dell’Ateneo – commenta Silvestri – La conferenza è stata realizzata nel pieno diritto dell’organizzatore e nel pieno rispetto delle procedure previste dall’istituzione universitaria». «Il buon esito dell’iniziativa, che ha visto la partecipazione di numerosi studenti, ha evidentemente infastidito qualcuno. Ora – conclude Silvestri – chiediamo che il Rettore stesso renda conto a tutta la comunità universitaria di quanto accaduto e prenda una posizione forte nei confronti della organizzazione Collettivi Lavori in corso, protagonista assoluta in negativo degli episodi di violenza ai quali oggi abbiamo dovuto assistere e nei confronti della quale io e altri colleghi avevamo già sollevato in sede di Senato Accademico, un’interrogazione disciplinare». (Rre/Col/Adnkronos)

Il Blocco Studentesco esprime solidarietà agli organizzatori ed agli studenti della conferenza

“Esprimiamo la nostra piu’ totale solidarietà agli studenti, aderenti e organizzatori della conferenza “Popoli Identitari”, tenutasi questa mattina presso la facoltà di Giurisprudenza di Tor Vergata, per l’aggressione perpetrata ai loro danni da parte di un gruppo di miltanti dei Collettivi Lavori in Corso” così Francesco Polacchi e Noah Mancini responsabili nazionali del Blocco Studentesco, in merito agli episodi di violenza verificatisi nella mattinata tra miltanti dei collettivi universitari e studenti. “L’iniziativa sponsorizzata dall’Ateneo ha riscosso un notevole successo – continuano Polacchi e Mancini – tuttavia ancora una volta abbiamo dovuto assistere all’odio politico fine a se stesso e alla discriminazione vuota e insensata concretizzatasi purtroppo nell’uso gratuito della violenza nei confronti degli studenti universitari che partecipavano attivamente all’iniziativa “. “E’ assurdo che un evento di tale portata, che di fatto ha restituito all’Università il ruolo di centro di dibattito e fermento culturale, trattando tematiche fondamentali quali la libertà e l’autodeterminazione dei popoli, sia stato osteggiato da coloro che sotto la maschera della democrazia e dell’antifascismo non fanno altro che mettere zizzania e diffondere l’uso della violenza gratuito e fine a se stesso. E’ necessario – concludono Polacchi e Mancini – che le istituzioni, Rettore in primis, si assumano la responsabilità di quanto accaduto oggi e prendano una posizione forte e ci auguriamo deligittimatoria nei confronti di queste formazioni pseudo-studentesche, ricettacolo di violenza, intolleranza e odio politico”.

Mancini, dopo conferenza stampa e’ iniziata caccia al fascista

Roma 16 mar. – Nuova aggressione dei collettivi a Tor Vergata. Due studenti dell’ateneo, aderenti al Blocco Studentesco, sono stati accerchiati da circa venti militanti dei collettivi antifascisti, alcuni dei quali armati di accette, nei pressi della facoltà di Giurisprudenza, precisamente nel parcheggio di ‘Toys’. Informati dell’accaduto, alcuni ragazzi del Blocco Studentesco che si trovavano all’interno di Giurisprudenza sono intervenuti in difesa dei due ragazzi, riuscendo anche a disarmare delle accette due degli aggressori. Le armi sono state poi sequestrate dalla Polizia. “Oggi abbiamo assistito ad una vera e propria caccia al fascista -è il commento di Noah Mancini, responsabile del Blocco Studentesco di Tor Vergata-. Già ieri dei ragazzi che stavano assistendo alla conferenza sui ‘Popoli Identitari’ erano stati vittime di un’aggressione da parte di esponenti della sinistra antagonista. Oggi dopo la conferenza stampa indetta dai collettivi, abbiamo assistito al tentativo di occupazione del Senato Accademico da parte della sinistra antagonista, che è poi sfociato in una aggressione violenta nei confronti di due ragazzi”.

Antonini (XX Municipio), intollerabile escalation di violenza sinistra antagonista a Tor Vergata

Roma 16 mar. – “Ieri un’aggressione a studenti che assistevano ad una conferenza, oggi un’altra, con tanto di accette, a due ragazzi che stavano parcheggiando un motorino. A Tor Vergata gli attacchi violenti pepetrati dalla sinistra antagonista hanno superato il limite”. Lo ha detto il consigliere del al XX Municipio di Roma e vicepresidente di Casapound Italia, Andrea Antonini, in riferimento all’attacco subito da alcuni ragazzi del Blocco Studentesco, oggi nel parcheggio antistante la facoltà di Giurisprudenza dell’università di Tor Vergata. “E’ assurdo -prosegue Antonini- che nel 2010 ci sia ancora chi giudichi una provocazione la semplice organizzazione di un’iniziativa o addirittura in taluni casi, la presenza stessa di persone opinioni differenti. Un comportamento discriminatorio e violento assolutamente inaccettabile”.

Annunci

Azioni

Information

2 responses

18 03 2010
italicidestini

onore ai camerati attaccati in un momento solo di cultura…
http://italicidestini.wordpress.com/ camerata gianmario roma

18 03 2010
Marzio

Siam Leoni contro iene

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: